Massaggio decontratturante

Categoria: ESTETICA FUNZIONALE

Client:

Date:

Massaggio decontratturante

Quando il muscolo si contrae eccessivamente, a causa di uno sforzo fisico o per problemi ossei, può subire una contrattura che si manifesta anche a riposo e non solo durante l’allenamento o l’utilizzo del muscolo. Gli atleti e gli sportivi spesso soffrono di contratture muscolari che causano dolorosi crampi dovuti all’eccessiva tensione muscolare.   I muscoli contratti sono più deboli, soggetti a spasmi e facilmente si affaticano. La guarigione spesso è un processo piuttosto lungo, che richiede un periodo di fermo dagli allenamenti e trattamenti effettuati insieme a un fisioterapista.   Il massaggio decontratturante è molto utile ad alleviare il dolore da contrattura muscolare ma molti scelgono di utilizzarlo come prevenzione contro questo tipo di problematica o semplicemente come massaggio rilassante. Le specifiche manovre e pressioni effettuate sulla zona interessata mirano a riportare il muscolo alla giusta tensione. Grazie a questi movimenti, è possibile sciogliere la contrattura, riattivando i centri nervosi, ossigenando il corpo e favorendo l’eliminazione delle tossine.   Il massaggio dura a seconda della gravità della contrattura e dall’estensione della zona da trattare: può durare da mezz’ora a un’ora circa e prevede l’utilizzo di una miscela di oli che favoriscono gli effetti benefici del massaggio.

Trattamento di massoterapia lombare

    Questo trattamento mira a fornire sollievo al paziente che lamenta dolori o problematiche al distretto anatomico lombare e del cinto pelvico, attraverso una serie di massaggi dedicati e protocolli necessari a stabilire progressi e stato di salute.   In particolare, i trattamenti mirano ad effettuare:
  • analisi anatomo-funzionale del rachide lombare ed annessa muscolatura
  • analisi anatomo-funzionale del cinto pelvico
  • analisi delle patologie più comuni, quali diverse tipologie di ernie lombari, la cruralgia, la lombalgia, la sciatalgia e la lombosciatalgia, la coxalgia, la pubalgia
  • protocollo di lavoro per problematiche inerenti la cruralgia, la lombalgia, la sciatalgia e la lombosciatalgia e la sindrome del piriforme
  • protocollo di lavoro per il recupero funzionale dell’ileopsoas
Trattamenti di massoterapia cervicale Questi trattamenti sono dedicati e proposti ai pazienti che soffrono di dolori all’apparato muscolo-scheletrico nella zona cervico-dorsale. Attraverso diversi protocolli e analisi è possibile portare sollievo da questi spiacevoli dolori, eseguendo un trattamento dedicato alla patologia di cui si soffre.   La massoterapia cervicale consiste in:
  • analisi anatomo-funzionale del rachide cervicale e dorsale ed annessa muscolatura
  • trattamento delle patologie più comuni, quali dolore irradiato al collo (cervicobrachialgia e rizopatia cervicale)
  • cervicalgia o torcicollo, varie tipologie di ernie discali; distorsione del rachide cervicale; l’artrosi cervicale; deviazioni della colonna; sindrome dello stretto toracico
  • protocollo di lavoro per problematiche in caso di artrosi cervicale
  • protocolli di lavoro per problematiche inerenti al colpo di frusta
  • protocollo di lavoro in caso di ipercifosi o dorsalgie
  • protocollo di lavoro per problematiche inerenti al diaframma
Trattamento di massoterapia spalla e arti superiori Tali trattamenti contrastano le patologie che interessano l’apparato muscolo-scheletrico nella zona del cinto scapolare e degli arti superiori. Le diverse metodologie rispondono alle differenti patologie e vengono studiare ed effettuate con cura dagli esperti dello studio EMP.   Il trattamento consiste in:
  • analisi anatomo-funzionale del cinto scapolare
  • analisi anatomo-funzionale dell’arto superiore
  • trattamento delle patologie più comuni, quali: sindrome da conflitto, tendinopatie del sovraspinato, lesioni della cuffia dei rotatori, borsite sottoacromiale, tendinopatia del capo lungo del bicipite brachiale, epicondilite ed epitrocleite, sindrome del tunnel carpale
  • protocollo di lavoro per problematiche inerenti alla cuffia dei rotatori ed al deltoide
  • protocolli di lavoro in caso di tendinopatia del capo lungo del bicipite brachiale
  • protocollo di lavoro per problematiche in caso di gomito del tennista (epicondilite laterale o tendinosi laterale del gomito) e gomito del lanciatore o del golfista (conosciuta come epitrocleite o detta anche epicondilite mediale o tendinosi mediale del gomito)
  • protocollo di lavoro per problematiche in caso di infiammazione del polso (tunnel carpale)
Trattamento di massoterapia arti inferiori Il trattamento massoterapico risponde anche alle patologie che interessano l’apparato muscolo-scheletrico nella zona degli arti inferiori.   Per donare sollievo e minore sofferenza al paziente, presso lo studio EMP si eseguono diverti protocolli miranti alla risoluzione delle problematiche:
  • analisi anatomo-funzionale degli arti inferiori
  • trattamento delle patologie quali: il crampo muscolare, lesione dei legamenti del ginocchio, meniscopatie condropatia femoro-rotulea, la fascite plantare, la tendinopatia del tendine d’Achille, distorsione dell’art. tibio-trasica, tensione da sovraccarico dei muscoli peronieri e tibiali
  • protocolli di lavoro per problematiche inerenti al ginocchio
  • protocollo di lavoro in caso di tendinopatia del tendine d’Achille e la distorsione dell’articolazione tibio-tarsica
  • protocollo di lavoro tendineo-muscolare dei muscoli peronieri e tibiali
  • protocollo di lavoro inerenti alle problematiche in caso di fascite plantare
Massaggio sportivo Il massaggio sportivo ha l’obiettivo di migliorare la performance atletica degli sportivi.   Le proprietà benefiche del massaggio sportivo sono:
  • riduzione delle tensioni muscolari
  • diminuzione dei livelli plasmatici di cortisolo e serotonina con conseguente riduzione dello stato d'ansia e miglioramento dell'umore, a tale diminuzione si associa un aumento delle endorfine circolanti con conseguente inibizione della sensazione dolorifica
  • riduzione della frequenza cardiaca e della pressione arteriosa
  • stimolazione della microcircolazione locale
  • effetto drenante abbinato ad accelerata rimozione dell'acido lattico e delle scorie metaboliche prodotte durante l'attività sportiva
  • decongestionamento e rilassamento dei i tessuti, abbinato ad accelerata guarigione dalle contratture muscolari
  • prevenzione degli infortuni
  • preparazione muscolare all'attività fisica
I benefici del massaggio dipendono da due diverse tipologie di azioni eseguite dai movimenti esperti:
  • azione diretta data dall'aumento del flusso ematico con conseguente ipertermia locale (anche se vari studi non hanno ancora confermato questa ipotesi, apparentemente piuttosto ovvia)
  • azione indiretta data dalla contemporanea eccitazione di terminazioni nervose e conseguente stimolazione del sistema nervoso parasimpatico
Il massaggio sportivo è ideale sia immediatamente dopo una gara che nel periodo tra una gara e l’altra, e viene coadiuvato dall’utilizzo di oli specifici che ne arricchiscono gli effetti.